Réunion

Capitale:
St Denis

Moneta:
Euro

Periodo migliore:
da maggio a giugno

In una parola:
Bonjour (ciao)

Vaccini:
Nessuno

Esperienze da vivere:
Scalare il pericoloso vulcano attivo di Piton de la Fournaise; Fare shopping nella francesissima St Denis; Raggiungere la Cascata di Cormorans 

 

Nel regno del Piton de la Fournaise

Un’isola tropicale ricca di pittoreschi scenari naturali, tra vulcani, spiagge e verdi valli; ma anche un meraviglioso incontro tra due culture: quella creola e quella francese. Scopriamo i tesori della Réunion, piccolo gioiello delle Isole Mascarene.

Raggiungiamo, via mare, l’isola della Réunion (o della Riunione), una splendida perla dell’Oceano Indiano, DOM ossia: Dipartimento della Repubblica Francese, che fa parte delle Isole Mascarene di cui tutti ricordano solo Mauritius. Racchiude numerosi tesori naturali, tutti da scoprire e conquistare!

Réunion, totalmente diversa dalla conosciutissima Mauritius, è la meta ideale per chi vuole fare una vacanza all’insegna del movimento, dell’aria aperta e della natura. Oltre ad un mare da sogno anche se infestati di squali, è fortemente sconsigliato fare il bagno visti i tanti attacchi degli squali e alle spettacolari distese di sabbia, infatti, l’isola ha un’interessante varietà di paesaggi di cui sono protagonisti, ad esempio, i suoi vulcani, uno spento che supera i 3000 metri di altezza (Piton des Neiges) e un altro vulcano attivo e in ottima forma (Piton de la Fournaise).  

L’isola, quindi, non offre solamente vita da spiaggia e fondali da esplorare, tra le alternative ci sono anche spettacolari percorsi di trekking e canyoning. L’unico periodo indicato per fare trekking sulle montagne di Réunion è la stagione secca, che va da aprile a settembre.

Les Cormorans (Le Réunion)

Oggi, con un bus locale, cominciamo ad inoltrarci alla scoperta di questo pezzo di Francia tropicale. Non lontano dal nostro porto di attracco sorge la caratteristica cascata Les Cormorans! Molto pittoresca e raggiungibile dopo una bella passeggiata nella natura! Ottima escursione per chi viaggia con bambini piccoli!

Le Réunion in 2 minuti (Video) coming soon

St Denis (Le Réunion)

Le lingue parlate nella Réunion sono francese e creolo, retaggio di due culture che convivono in un curioso e colorato melting pot.
Le città dell’isola testimoniano questa elettrizzante miscela culturale. Infatti nella pittoresca St-Denis, ad esempio, troviamo l’atmosfera serena dei giardini botanici molto rilassanti e sontuose residenze creole che si alternano a capanne e gazebo adornati da fiori tropicali.  

St. Denis, la capitale di Réunion, è una città affascinante, vivace e particolarmente costosa.
La zona più elegante di St-Denis è Le Barachois, all’estremità orientale del lungomare, dove si trovano bar esclusivi, caffè all’aperto e l’Hôtel le Saint-Denis, uno degli alberghi più lussuosi.

Le principali attrazioni sono costituite dalla cattedrale cattolica di San Dionigi, costruita nel XIX secolo e classificata come monumento storico di Francia, e dalla moschea Noor-e-Islam che, essendo stata edificata nel 1905, rappresenta la più antica moschea francese.

A Réunion, di sicuro, non si rinuncia al lusso, infatti la qualità della vita non si discosta di molto da quella della Francia continentale. Purtroppo, però, questo significa che i prezzi sono piuttosto elevati.

Da non perdere i giardini botanici (Jardin de l’Etat), ben tenuti e le sontuose residenze creole, che potrete scoprire girando per la città e il principale mercato dell’artigianato: il Grand Marché, dove vengono venduti i più svariati articoli, fra cui oggetti in legno malgasci, spezie, ceste e mobili.

La Réunion è un’isola montuosa di origine vulcanica e il Piton des Neiges ne costituisce la vetta più alta superando i 3.000 metri di altitudine. Le montagne al centro dell’isola svolgono un’importante funzione di barriera protettiva dai venti alisei. La costa occidentale è protetta dai venti che soffiano da est a ovest e per questo motivo è chiamata anche Costa Sotto Vento; in questa parte dell’isola si trovano i principali centri balneari di La Réunion.

Il Piton des Neiges è un vulcano spento amato dagli scalatori per la presenta di una falesia.  

Un luogo da vedere assolutamente durante un viaggio a La Réunion è il vulcano attivo Piton de la Fournaise. L’appuntamento ideale sarebbe quando erutta lava e crea zampilli incandescenti dalla sua altezza di 2.632 m, cosa che accade diverse volte all’anno. Ma anche senza eruzione, la passeggiata fino al punto di osservazione vale la pena per il suo panorama sul deserto lunare della caldera.

4 Responses

  1. Fantastico. Vi chiedo da quale porto siete partiti per andare alle Reunion!? Avevamo mezza idea di visitare quest’isola quando nel 1990 ci trovavamo in Madagascar.
    E’ stato impossibile, non siamo riusciti a trovare nessuna imbarcazione.
    Grazie

    1. Ciao mitico guru Nuccio, grazie per il tuo commento, non oso immaginare cosa fosse il Madagascar del 1990… chissa’ che avventure… noi stavolta, abbiamo raggiunto l’isola de Reunion dal porto di Tamatave in due giorni di navigazione.

  2. C’est le plein été en ce moment à la Réunion…
    Côté surf, il y a d’autres endroits !!!
    La plus belle vague étant soit à Hawaï soit à Tahiti à Teahupoo …
    Cette vague à été choisi pour les Jeux Olympiques de 2024 mais manque encore l’accord du Comité olympique international…
    La Réunion est un paradis pour les randonneurs plutôt en saison fraîche…
    La diagonale du fou est un trail fantastique…
    La Nouvelle Calédonie est 7 fois plus grande que la Réunion avec 3 fois moins d’habitants. 271 500 seulement

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

iscriviti alla TRAVEL LETTER

Restiamo connessi!!!

Seguici su INSTAGRAM

Born2travel - VIDEO

Ultimi Articoli dal Blog