Kuala Lumpur

14 cose interessanti da non perdere a kuala lumpur

Kuala Lumpur: la sfavillante capitale della Malaysia con le sue luci, i suoi templi, la sua cultura antica e la sua storia. Consigli utili sulle 14 cose che suggeriamo di non perdere quando si visita questa città.

Kuala Lumpur tradotto letteralmente significa “confluenza fangosa”. Non è il nome più attraente per una città. Il suo nome deriva dal fatto che questa metropoli incredibilmente moderna nasce tra foreste selvagge e spesso l’aria è umida e pesante.

Modernissima, vertiginosa, da togliere il fiato: la capitale della Malesia riserva moltissime sorprese: un cuore vivacissimo di mercati e chioschi di cibo da strada, centri commerciali di lusso, resort a cinque stelle, edifici futuristici, parchi e skybar con viste spettacolari sulla città!

KL, come viene anche chiamata dai suoi abitanti, offre una grande varietà di attrazioni e attività. Potrai abbandonarti allo shopping più sfrenato a Bukit Bintang, ammirare la città dalla cima delle Torri Petronas oppure rilassarti nei parchi cittadini.  

Qui daremo qualche suggerimento su cosa fare per viverla appieno:

1. Petronas Towers e il KLCC (Kuala Lumpur City Center)

Le Petronas Towers, le torri gemelle, le puoi vedere ovunque, sugli articoli dei blog, su google e su tutti i social. Non puoi non conoscerle, nemmeno se a Kuala Lumpur non sei mai stato: la loro immagine è praticamente ovunque.

Con i loro 450 metri di altezza, queste incredibili torri gemelle rappresentano il simbolo indiscusso della città. Lo skybridge a 2 piani che collega i 2 edifici al 41° e al 42° piano è alto ben 170 metri.

Vai al KLCC Park: un giardino di 50 acri intorno al lussuoso centro commerciale Suria Mall KLCC ed è uno dei posti migliori per vedere e fotografare le Torri Petronas… 

2. Piazza Merdeka

Il Palazzo del Sultano Abdul Samad, che domina Piazza dell’Indipendenza, è caratterizzato delle influenze dell’architettura Moghul e da un’affascinante combinazione di design indiano, persiano e islamico.

3. Tuffati nei Mall di Bukit Bintang

A soli 20 minuti a piedi da KLCC si trova Bukit Bintang, la zona più viva e moderna di Kuala, dove si trovano locali e centri commerciali, tra i quali sicuramente merita che ti menziono il Pavilion, il centro commerciale più sfarzoso di tutta la città

La strada principale Jalan Bukit Bintang, fa parte del cosiddetto Golden Triangle di Kuala Lumpur, centro del divertimento e l’anima commerciale della città (e che si estende nelle aree comprese tra appunto Jalan Bukit Bintang, Jalan Ampang, la parte nord di Jalan Pudu e Jalan Tun Razak).  

Qualcuno, non a caso, l’ha soprannominata la 5th avenue della Malesia.

Bukit Bintang è il quartiere più alla moda di Kuala Lumpur, quello che i locali frequentano nel weekend per fare shopping nei suoi moderni e lussuosi centri commerciali e poi dedicarsi a mangiare in una delle tante food-court che ospita.  
Infine approfittate per ordinare cibo tradizionale al Lot 10 Hutong Food Court (la piazza del cibo più rinomata in città) o nell’affollatissima Jalan Alor è il miglior modo per avvicinarsi alla complessa cucina malese, un interessante mix di cibo indiano, cinese, thailandese e indonesiano. 

4. Foto dinanzi all’Istana Negara

Istana Negara è il Palazzo Reale e anche la residenza ufficiale del capo dello stato melese. La sua nuova sede, aperta nel 2012, si trova a Jalan Duta, a nord della città ed è una tappa fissa dei tour organizzati alla scoperta della città. Fate un salto anche voi da queste parti e non mancate una foto davanti a uno degli edifici più belli e imponenti di tutto il Paese.

5. Rilassate i sensi presso il Butterfly Park

La città ospita anche un gigantesco giardino botanico. Poco distante da Merdeka, la piazza centrale, si stagliano ben 92 ettari di verde in cui passeggiare, fra fontane, laghetti e ponticelli. Il parco è suddiviso in diverse zone, fra cui il giardino delle orchidee, il parco dei cervi e quello degli uccelli.
Il più famoso e suggestivo comunque resta quello delle farfalle, in cui sono custodite centinaia di specie. Passeggiate lungo i suoi sentieri, sfiorati da centinaia e centinaia di farfalle, questo vi farà sentire come in una fiaba. Oltre 5000 farfalle, tartarughe, carpe, per un luogo di serenità nel bel mezzo della metropoli!

6. Panorama dalla Menara Tower

Ammira il suggestivo panorama delle sfavillanti luci di Kuala Lumpur dall’alto di questa torre di comunicazione, magari mentre gusti un’ottima cena nel suo ristorante girevole, situato a 274 metri di altezza dal caos e dal trambusto della città
La Menara Tower è tra i più alti edifici della città e domina lo skyline di Kuala Lumpur ovunque si giri lo sguardo. Terminata nel 1994, la torre ha un’altezza di  421 metri, di poco inferiore alle Petronas, ma vanta la piattaforma di osservazione più elevata di Kuala Lumpur. Situata al centro di un verde parco in cima ad una collina, presenta diverse attrazioni: un percorso attraverso la foresta pluviale, un simulatore di formula uno, un piccolo zoo con serpenti e scimmie.

Informazioni pratiche: il biglietto cumulativo, RM 40, comprende l’ingresso a tutte queste attrazioni, oltre naturalmente la salita fino alla piattaforma panoramica.  

7. Assaggio di India alle Batu Caves

Nel profondo di una montagna di pietra calcarea, appena fuori dalla città di Kuala Lumpur, c’è una grotta. In realtà si tratta di un’immensa cattedrale naturale con pareti che si estendono quasi fino al cielo, con uccelli che volano in alto e scimmie selvagge che corrono su e giù per le pareti rocciose.

Queste sono le Batu Caves, il tempio indù più importante al di fuori dell’India, dedicato a Lord Murugan, una divinità indiana.  A sinistra delle scale si trova la statua più alta del mondo di Lord Murugan (alto 43 metri), che brilla così tanto sotto il sole da dover indossare gli occhiali per guardarla

Questo luogo, situato a 13 km a nord di Kuala Lumpur, è anche il punto focale dell’annuale festival indù di Thaipusam, spettacolo che attira milioni di visitatori, pronti ad ammirare i devoti che rendono omaggi riccamente decorati all’enorme statua color oro. Ed è proprio questa enorme statua dorata che vi darà il benvenuto alle Batu Caves: dietro di lei c’è una grande scalinata colorata con 272 scalini che potrete percorrere fino alla cima, permettendovi così di entrare nella Temple Cave.

8. Sri Mahamariamma Temple

Tempio Hindu dal nome impronunciabile, è il più vecchio di Kuala Lumpur. Fu costruito nel 1873 e aperto al pubblico negli anni ’20 del 1900.

L’affascinante edificio, caratterizzato dalle inconfondibili e coloratissime decorazioni che salgono verso il cielo, è una delle tante testimonianze delle spirito cosmopolita della città, dove ormai da secoli convivono etnie e credi provenienti da tutto il mondo. Approfittate della visita in questo quartiere per assaporare il cibo tipico, dal naan sino al curry, e lasciarsi coccolare nei saloni di bellezza. La little India di Kuala Lumpur infatti è famosa per i suoi centri estetici in cui sottoporsi a trattamenti speciali o fare un tatuaggio all’hennè.

9. … ma anche assaggio di Cina…

Una delle più grandi comunità a Kuala Lumpur è quella cinese, imperdibile quindi una visita al colorato quartiere Chinatown, un vero e proprio paradiso per procacciatori di offerte ed amanti dello shopping. Questo quartiere è ricco di vita e sembra non dormire mai.

Con i suoi colori è uno spaccato di cultura, patrimonio e storia orientale, per questo motivo è uno dei luoghi turistici più popolari della Malesia. Si trova non molto distante dai quartieri più glamour di KLCC e Bukit Bintang, ma si caratterizza per un’atmosfera fortemente multietnica e multiculturale. Ed il cuore palpitante del quartiere è Petaling Street, una via mercato, stretta, colorata e piena di botteghe, frequentatissima da metà pomeriggio fino alle 10 di sera.    
Raggiungibile a piedi dal Central Market (450 m, 6 min) e Sri Maha Mariamman Temple (230 m, 3 min). Fermata tram di riferimento Pasar Seni (linea KJL e MSBK), stazione ferroviaria Kuala Lumpur Station. 

10. … e infine di Medioriente presso la Moschea di Masjid Jamek

Cambiamo pagina e, dopo India e Cina, ci tuffiamo nel Medioriente!
Nel centro di Kuala Lumpur si trova la Masjid Jamek, tra le più antiche moschee della Malesia.
Posizionata sulle sponde di due fiumi, è stata aperta nel 1909 e colpisce il visitatore per la sua architettura moresca arabeggiante. Una serie di cupole sovrastano l’edificio, immerso in un giardino tropicale tra prati verdi e palme lussureggianti, la sala della preghiera è un vasto spazio pieno di colonne ma piuttosto spoglio e moderno.

Ricordate che si può accedere alla moschea con abbigliamento idoneo (all’entrata sono disponibili abiti lunghi per le donne).

11. Vedere il Museo delle arti islamiche e la moschea nazionale

Situato proprio accanto al Perdana Botanical Gardens, un altro meraviglioso spazio verde in KL, la Moschea Nazionale e il Museo delle Arti Islamiche (IAMM) sono un ottimo modo per trascorrere qualche ora soprattutto quando piove.

Il Museo delle Arti Islamiche mostra incredibili esempi di arte e artigianato islamico, con gallerie che ospitano tessuti, ceramiche, armature e armi, lavori in metallo e tanto altro.

Questo museo merita una visita per la sua splendida architettura, con ampi spazi luminosi e per il fatto che non è invasa da gruppi di turisti. L’ingresso a soli RM14.

Proprio accanto al Museo troverete la Moschea Nazionale, costruita nel 1965 e un vero spettacolo con il suo scintillante pavimento di marmo, i foyer colonnati e la grande sala di preghiera. La cupola principale della moschea ha la forma di una stella a 18 punte per rappresentare i 13 stati della Malesia e i 5 pilastri dell’Islam. Gli spazi esterni della moschea ospitano anche splendidi giardini e piscine in marmo bianco.

L’ingresso è gratuito ma non è consentito durante gli orari di preghiera – visita la mattina dalle 9 alle 12 per essere sicuro di trovarlo aperto ed evitare il venerdì quando è affollato di fedeli.

12. Cin cin sullo Skybar

Kuala Lumpur è famosa anche per i suoi skybar. Il più famoso è quello del Traders Hotel ed è uno dei più chic e alla moda. Si tratta del locale ideale in cui bere qualcosa di buono e godere della vista spettacolare dalle vetrate, ammirando le torri Petronas, il traffico di Jalan Ampang e la torre Maxis.

13. Naviga lungo il fiume Selangor

Tempo di uscire un po’ fuori la città! Ci sono pochi posti al mondo in cui puoi sperimentare la magia delle lucciole sincrone ( questi magici insetti che brillano all’unisono).

È uno spettacolo così incantevole che avviene appena fuori Kuala Lumpur, vicino al villaggio sul mare di Kuala Selangor.

L’intera esperienza, in barca, dura circa 20 minuti, ed è un’ottima scusa per  uscire dalla frenetica città e vedere un piccolo villaggio di pescatori locali.

14. Tenta la sorte prima di ripartire a Genting Highland

 Infine, prima di ripartire, fate un salto e tentate la sorte presso Genting Highland, una sorta di Las Vegas asiatica caratterizzata dalla presenza di numerosi hotel e casinò e di un parco divertimenti situato sul picco di una montagna che domina la foresta pluviale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

iscriviti alla TRAVEL LETTER

Restiamo connessi!!!

Seguici su INSTAGRAM

This error message is only visible to WordPress admins

Error: No connected account.

Please go to the Instagram Feed settings page to connect an account.

Born2travel - VIDEO

Ultimi Articoli dal Blog

Scopri la città