British Virgin Islands

Periodo migliore:
tutto l’anno

Vaccini:
Nessuno

In una parola: 
“If yo put yo ear a mango root, yo will hear de crab cough” (la pazienza è una virtù)

Esperienze da vivere:
Escursioni lungo bianche spiagge; Noleggiare una barca per visitare l’isola di Anegada – detta la “Misteriosa Vergine”; Bere una tazza di tè del bush, creduto il curatore di tutti i mali

Navigando nelle Isole Vergini Britanniche

meravigliosa avventura alla scoperta delle isole più belle dei caraibi; luoghi che sembrano usciti da entusiasmanti libri o da pittoresche e romantiche cartoline del tempo dei coloni o dei pirati

Un tempo rifugio di bucanieri e briganti, le Isole Vergini Britanniche, ora attraggono equipaggi di marinai diversi, trainati da alisei costanti, ancoraggi ben protetti e un clima mite tutto l’anno. Lo sviluppo turistico, fortunatamente, è stato limitato da una politica fortemente ambientalistica! Qui troverete ampie spiagge bianche, acque cristalline, ritmi reggae alternati e mescolati ai vecchi classici britannici e tanto buon rum!

Road Town (ISOLE VERGINI BRITANNICHE)

Il soffio costante degli alisei accarezza un canale disseminato di isole, lambite da deboli correnti e centinaia di baie protette.

Durante il suo secondo viaggio ai caraibi, Cristoforo Colombo fu condotto dai Caribi in un arcipelago di isole incontaminate che chiamò “Santa Ursula y las once mil virgenes”, in onore di una principessa del IV secolo stuprata ed uccisa dagli Unni. Santa Ursula resta ancora oggi un simbolo importante tant’è che è rappresentata addirittura nella bandiera locale.

Se ti avvicini alle Isole Vergini Britanniche dal mare, considerando la purezza della natura, non è difficile immaginare cosa potrebbe esser passato per la testa di Cristoforo Colombo nel 1493 quando battezzò questo gruppo incontaminato di circa 100 isole con il nome di: Sant’Ursula e le sue 11.000 vergini…

Cento anni dopo, i pirati inglesi Sir Francis Drake e Jack Hawkins cominciarono ad usare queste isole come base durante i loro attacchi alle navi spagnole.

Poi giunsero i corsari francesi ed i filibustieri olandesi, era noto che queste isole possedevano alcuni dei porti più sicuri ed incustoditi delle Indie Occidentali. Alla fine, tante località divennero noti covi di pirati.

Son rimasto abbastanza deluso da Road Town, la capitale, che ha veramente poco da offrire al visitatore curioso.

I Caraibi in 2 minuti (Video)

Gironzolando per il centro abbiamo visto le mura di HM Prison, la prigione del 18° secolo, una vera e propria fortezza adibita a carcere dove di notte capita sovente di sentire le voci e la musica provenienti dalle celle dei prigionieri che ascoltano la radio.

Che posto strano queste British Virgin Islands, una colonia britannica ma che di british non ha nulla! Si guida a sinistra, si usa il dollaro americano, sono presenti tutti i franchising a stelle e strisce più famosi… ah no… hanno la Union Jack come bandiera, pardon!

Quindi, se volete trascorrere una piacevole giornata in quest’isola, vi consigliamo di recarvi a Cane Garden Bay, il centro di Tortola. Trascorrete la giornata in questa spiaggia nord-occidentale nuotando nell’acqua turchese, noleggiando una barca o un kayak, facendo snorkeling e gustando l’ottimo cibo. Poi, quando il sole tramonta, la cittadina si sveglia e la musica dal vivo dei vari localini o bar come Quito’s Gazebo, Elm e Myett’s – vi accompagnerà per tutta la notte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

iscriviti alla TRAVEL LETTER

Restiamo connessi!!!

Seguici su INSTAGRAM

Born2travel - VIDEO

Ultimi Articoli dal Blog